Settore urbanistico e GIS

Settore Urbanistico Ambientale e GIS Studi propedeutici alla pianificazione territoriale e alla progettazione urbanistica.

Settore paesaggistico

Settore PaesaggisticoPianificazione, analisi e studi di inserimento paesaggistico e di fattibilità.

Settore forestale

Settore ForestalePianificazione e progettazione forestale.

Settore agronomico

Settore agronomicoProgettazione e consulenza in agricoltura.

Settore energetico

Settore EnergeticoProgettazione e consulenza sulle energie rinnovabili

Settore Forestale

Pianificazione e progettazione forestale

  • Piani di gestione e assestamento forestale;
  • Piani antincendio boschivo;
  • Progetti di taglio boschivo;
  • Collaudi tagli boschivi;
  • Interventi selvicolturali per enti pubblici e privati;
  • Progetti di miglioramento boschivo (rimboschimenti, viabilità forestale…);
  • Direzione lavori in cantiere forestale;
  • Indagini VTA sulla stabilità delle piante e analisi strumentali con Resistograph;
  • Perizie di abbattimento di piante;
  • Indagini fitosanitarie;
  • Consulenza per la realizzazione parchi avventura e studi di fattibilità.

Piani di gestione e assestamento forestale

Il Piano di gestione e assestamento forestale (PAF) è lo strumento di pianificazione forestale. Il PAF definisce, la gestione delle risorse forestali, agrosilvo-pastorali e turistico ricreative, utili a conseguire gli obiettivi produttivi ed economici della proprietà, nel rispetto degli indirizzi e dei vincoli individuati dai Piani Forestali Regionali (PFR).

Previsione e prevenzione del rischio di incendi boschivi

(Legge 21 novembre 2000, n. 353) - Legge-quadro in materia di incendi boschivi

L’attività di previsione consiste nell’individuazione delle aree e dei periodi a rischio di incendio boschivo nonché degli indici di pericolosità. L’attività di prevenzione consiste nel porre in essere azioni mirate a ridurre le cause e il potenziale innesco d’incendio nonché interventi finalizzati alla mitigazione dei danni conseguenti.

Le province, le comunità montane ed i comuni attuano le attività di previsione e di prevenzione secondo le attribuzioni stabilite dalle regioni.

Progetti di utilizzazione forestale (taglio) per enti pubblici e privati

Descrive il tipo e le modalità delle utilizzazioni boschive spesso finalizzate alla determinazione del valore economico del bosco da tagliare.

Direzione lavori in cantiere forestale

La Direzione dei Lavori è quell'attività svolta con finalità di controllo e coordinamento nei confronti delle imprese che intervengono nei vari processi produttivi all’interno del cantiere forestale.

Collaudi dei tagli boschivi

D.P.R. 554/1999

Il collaudo ha lo scopo di verificare e certificare che l’opera o il lavoro sono stati eseguiti a regola d'arte e secondo le prescrizioni tecniche prestabilite, in conformità del contratto, delle varianti e dei conseguenti atti di sottomissione o aggiuntivi debitamente approvati.

Il collaudo comprende altresì tutte le verifiche tecniche previste dalle leggi di settore

Progetti di miglioramento boschivo

(L.R. 28 Ottobre 2002, n. 39 Art. 10)

Si tratta di progetti che descrivono e indicano le modalità di miglioramento e ricostituzione della superficie boschiva (rimboschimenti, imboschimenti, conversioni , recupero boschi degradati, sostituzione della specie…)

Indagini VTA (Visual Tree Analysis) per l’analisi della stabilità delle alberature

Comprende l’insieme delle analisi e degli studi necessari a valutare lo stato di salute e di stabilità delle piante attraverso esami visivi e strumentali (resistograph, tomografo ecc.). Nel caso di gravi rischi per la stabilità della pianta si ricorrerà all’abbattimento.

Indagini fitosanitarie e perizie di abbattimento

Rappresentano tutte le operazioni volte ad individuare e contrastare i possibili attacchi fitosanitari su piante ornamentali o forestali. In caso di impossibilità ad eradicare il patogeno o in caso di lotta obbligatoria sarà necessario l’abbattimento.

Consulenza per la realizzazione parchi avventura, studi di fattibilità